Si dice Spending review, si legge tagli!

Quello che sta accadendo nel nostro paese sarebbe comico se non nascondesse una realtà drammatica.

By Roberto Mangosi

Un governo di presunti “tecnici” (esperti di quella economia che sta mandando il mondo a rotoli) non eletti da alcuno, sta applicando ricette economiche già viste altrove (Grecia, Portogallo…) che hanno ridotto le persone di quei paesi alla povertà.

Salviamo le banche e la finanza (speculativa), ma mandiamo a casa lavoratori cinquantenni non ricollocabili altrimenti, chiudiamo i servizi pubblici tagliando persino l’assistenza ospedaliera, parliamo della cultura come investimento e demansioniamo i docenti ad ATA (personale non insegnante)!

Rilancio le parole della collega Pantè pubblicate su “a ruota libera” citando la sua frase di chiusura:

“… Non è questa la strada. Eppure tutti su questa via, tutti a inseguire il pifferaio magico della finanza. Siamo nati per calpestare i nostri sogni e abbruttirci seguendo le crisi dei mercati? Io non lo credo. Questo sistema è fallito, è fallito sul nascere dato che si basava sulla fame di due terzi dell’umanità. La vendetta della storia tutto sommato mi sembra giusta, ma non è giusto il fatto che chi paga non è chi manovra questo stato di cose. Non c’è più equità nel miglioramento, ma c’è l’abbassamento dei diritti di tutti, tutti quelli come me e come voi che mi leggete e che forse pensate che finalmente mi faranno lavorare.
Un consiglio a chi manovra le leve: per risparmiare di più potrete in futuro bombardarci coi cacciabombardieri che non avete mai smesso di acquistare.”

Ma c’è un senso nel tagliare i finanziamenti all’INFN nel giorno stesso in cui la fisica italiana partecipa alla scoperta del bosone di Higgs?  Sinceramente io non lo vedo, qualcuno dei tecnici dovrebbe veramente spiegarcelo.
E spiegare anche perché mentre propongono tagli di oltre 7000 posti letto nella sanità pubblica nessuno osa tagliare la spesa inutile (12-16 miliardi) per gli F35!

Forse basterebbe cambiare direzione e ricordarsi che esasperare un popolo, ridurre cittadini a sudditi non porta mai a nulla di buono…
Meditiamoci!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in personale, scienza, scuola, segnalazioni, Società e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...