I vantaggi del nucleare

Trovo il video che vi ripropongo su Crisis e… resto basito.

Non commento le affermazioni di Battaglia, ritengo si commentino da sole.

Sarei invece più interessato ad analizzare le motivazioni che hanno portato Annozero ad invitarlo in trasmissione nella funzione di esperto pro-nucleare (a meno che non sia per i suoi testi svisceratamente pro nucleare) contrapponendogli Di Pietro, altro noto esperto dell’argomento (il cui unico merito è in effetti quello di aver proposto il referendum sul nucleare). Certo l’obiettivo primario non doveva essere iniziare ad informare gli italiani su cosa decideranno (se mai ci sarà) con il referendum di giugno, ma forse spettacolarizzare l’argomento, tanto assurde sono le affermazioni sentite in questo spezzone video.

Anche Bonelli si è difeso come ha potuto ma certo da politico non da tecnico in grado di contestare le affermazioni della controparte, per quanto assurde esse siano.
Avrei visto meglio al suo posto Giuseppe Onufrio, almeno un curriculum scientifico di un certo rispetto lo possiede…

Se poi qualcuno volesse approfondire sul rapporto citato da Battaglia, fortunatamente lo si può trovare sul sito dell’UNSCEAR, così come si trova un analogo rapporto su Cernobyl, stilato da Greenpeace e basato su ricerche dell’accademia delle scienze russa.

Chi ha la pazienza di seguire i link di approfondimento potrà rendersi conto che le cose che sono state banalizzate nella trasmissione non sono affatto semplici o banali ma richiedono, per essere comprese, un minimo di conoscenze scientifiche ed una buona opera di divulgazione scientifica prima di affrontarle con l’obiettivo di capire di cosa si parla e perché “6000 vittime di tumore nei successivi 25 anni” possano essere sbandierate come insignificanti da una parte e come una strage inaccettabile dall’altra.
E parliamo di persone, ricordiamolo; persone la cui vita è comunque stata cambiata dall’incidente e la cui salute è diventata critica negli anni.

Credo che da queste considerazioni si debba partire se si vuole arrivare ad informare correttamente,  contribuendo alla formazione di un’opinione utile per effettuare una scelta motivata il giorno del referendum.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Nucleare, personale, scienza, sicurezza e prevenzione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a I vantaggi del nucleare

  1. Riccardo ha detto:

    Sembra diventato un giochetto, più confusione si riesce a fare su un argomento e maggiore è il profitto che ne trarranno tutte le tv. Però il rovescio della medaglia è che la massa oggi ha i mezzi per capire meglio come stanno le cose ma sembra non aver voglia di usarli. Ad esempio si può fare una veloce ricerca in internet con “incidenti nucleari nel mondo”, e dopo aver trovato che sono più di 150 cercare altri link per verificare se la notizia è attendibile. Un pò la colpa è anche nostra se desideriamo essere dei creduloni.

  2. marcop60 ha detto:

    Purtroppo la massa, come dici tu, non è tutta in grado di fare quella ricerca di cui parli.
    La stessa massa che non legge i giornali o che al massimo compra un libro all’anno… l’informazione nel nostro paese passa ancora tutta per la televisione, quelli che usano internet sono una minoranza.
    😦

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...