Vergognatevi!

Furtivamente, nella notte, vengono rifinanziate le scuole private

by Mauro Biani

“Il maxiemendamento alla legge di stabilità per il 2011 (ex legge finanziaria) restituisce agli istituti paritari i 245 milioni tagliati con la prima versione del provvedimento. Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, mette così a tacere la polemica derivata dal taglio del 47 per cento (253 milioni) operato alle paritarie qualche settimana fa, che aveva creato più di qualche malumore, soprattutto negli ambienti cattolici.

mentre la scuola pubblica viene taglieggiata anche dei fondi per il mero funzionamento e “sfoltita” di 30-40000 unità di personale  per singolo anno scolastico.

Ora come cittadino contribuente,  voglio poter decidere di destinare la mia quota parte alla scuola pubblica e non finanziare con le mie tasse aziende private (o peggio  spese militari).

Basta, questo governo deve andarsene a casa e la coalizione di centro-sinistra (comunque sarà composta) dovrà impegnarsi chiaramente per la scuola, l’università e la ricerca pubblica, per la difesa dei beni comuni, per un diverso sviluppo sociale che tenga conto dell’ambiente e delle persone prima delle finanze se vuole sperare di tornare al governo.

firma la petizioneSegnalo, a questo proposito, anche la petizione indirizzata al Presidente della Repubblica per sollecitarlo “ad invitare il Governo a reintegrare i fondi sottratti con l’articolo 64 della legge 133 del 2008 e a restituire alle Scuole Statali i fondi impropriamente concessi agli Istituti privati“.

La petizione,  via retescuole.net.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in cultura, Laboratori, scuola, segnalazioni, Società e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...