Disperatamente resistenti

Alla manifestazione di ieri la precaria  Barbara Evola ci ricorda la funzione della scuola nella costruzione della democrazia, nella preparazione di cittadini e non di sudditi, nel realizzare integrazione e non separazione.

Ricordiamocelo domani, tornando nelle nostre scuole: 180000 licenziamenti in tre anni sono il primo licenziamento di massa della storia di questa repubblica e, probabilmente, un passo nella sua trasformazione in altro.

😦

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in personale, scuola, segnalazioni, Società e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...