I cento passi, ancora

Del film di Giordana rimane impressa, come uno sparo nella notte, la scena dei cento passi

ma trenta anni dopo l’omicidio di Peppino Impastato quello che ferisce ancora la memoria è il silenzio dei media sulla vicenda, facilitato allora anche dagli eventi del rapimento Moro da parte delle BR.

Come evidenzia nel suo editoriale su AgoraVox Francesco Piccinini:

Peppino Impastato aveva trent’anni quando è morto perché faceva informazione. Peppino Impastato è morto nel silenzio dei giornali dell’epoca, coperto dal rumore di un omicidio eccellente: quello di Aldo Moro. Oggi diremmo nel silenzio dei media “mainstream”.

Ogni 9 Maggio l’informazione italiana dovrebbe guardarsi e pensare a Peppino. Pensare a tutti quei giornalisti e non che hanno dato la vita per fare quello in cui credevano. Fermarsi, come non si fa mai, e guardarsi. Guardare i propri legacci, le proprie agenda setting, i propri errori. Guardare i fili sottili che tengono attaccato il nostro paese in una lacerante immobilità.

il 9 maggio dovrebbe essere dedicato alla libera informazione.  Se ne sente tanto bisogno oggi,  soprattutto qui in Italia.

Per chi volesse saperne di più sulla vicenda umana e politica di Peppino,  in particolare sul suo impegno nella radio, consiglio il libro  “Notiziari di Radio Aut” – Edizioni Alegre.

Aut in latino è: oppure. Non è la pronuncia della parola inglese out,  fuori,  ma l’opposizione dell’oppure, di un’alternativa alla informazione falsa e reticente
[dalla prefazione di Erri De Luca]

Una estesa bibliografia è disponibile  sul sito ufficiale.

E’ anche possibile risentire la sua voce nelle trasmissioni registrate di Radio AUT.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in memoria, personale, segnalazioni, Società e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...