Scuole ed università pre/occupate?

Niente paura, il premier ci manda la polizia.

La risposta della Hack, come di molti studenti:

“L’ipotesi di far intervenire la polizia contro le proteste studentesche è ‘una vergogna’ e la riforma della scuola e dell’università è stata approvata senza discutere, con una ”falsa democrazia”’. Così Margherita Hack, in piazza della Signoria, davanti a oltre duemila studenti e professori di varie facoltà, da Psicologia a Lettere, Scienze, Medicina, Ingegneria.

Suppongo che il Massimo nazionale affermerà ancora che in Italia non ci sono problemi per la democrazia.

E se non ci credete vedetevelo coi vostri occhi.

E ne ha avute anche per la stampa, per i direttori precisamente, che sono stati avvisati di dare il dovuto spazio ai contenuti di tale conferenza stampa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in scuola, segnalazioni, Società e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Scuole ed università pre/occupate?

  1. Mammifero Bipede ha detto:

    Penso che anche questa sia una forma di “didattica”, in senso lato.
    Più che farlo spiegare ad una classe insegnante ormai demotivata, il premier si fa carico in prima persona di insegnare agli studenti cosa sia realmente uno stato fascista.
    Diciamo che anche noi adulti ce lo eravamo scordato… se sapremo far tesoro di questo “reminder” magari la lezione servirà un po’ a tutti.
    Purtroppo c’è poco da scherzare…
    😦

  2. Pingback: Vauro: la smentita. « Ein-ForTIC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...